“Confini e sconfinamenti 2008” (27.10.2008)

La fondazione Scienza e gioventù (www.sjf.ch), in collaborazione con l’Università della Svizzera italiana e con quelle di Basilea, Lucerna e Zurigo, ha organizzato per la prima volta nella sua storia la settimana di studio interdisciplinare “Cultura” sul tema “Confini e sconfinamenti”.

Da oggi lunedì 27 ottobre fino al prossimo sabato primo novembre, 16 studenti liceali di tutta la Svizzera avranno la possibilità di vivere in prima persona il lavoro quotidiano di istituti accademici, partecipando alla realizzazione concreta di progetti di ricerca sul tema affascinante dei confini e degli sconfinamenti.

Come erano stabiliti nell’antichità i limiti del buon gusto? Cosa riferisce una testimone sul ruolo di Basilea come città di confine durante la seconda guerra mondiale? Cosa sono le frontiere linguistiche dal punto di vista dei poliglotti che le superano regolarmente? Dato che anche le piante sono creature, è possibile attribuire loro una dignità?

Queste sono solo alcune delle domande sul tema del confine con le quali saranno confrontati i ragazzi nelle diverse sedi accademiche. All’USI due studentesse di Zugo e di Lucerna, guidate dalla dottoressa Johanna Miecznikowski dell’Istituto di studi italiani, svolgeranno una ricerca sulle biografie linguistiche di parlanti plurilingui, mentre uno studente vallesano ed una studentessa di Basilea, seguiti da Gergana Zlatkova e Sabine Christopher Guerra dell’Istituto linguistico-semiotico, lavoreranno sulla tematica della presentazione della stessa notizia di cronaca nei giornali delle diverse regioni linguistiche svizzere.

Conclusi i lavori, sabato primo novembre, gli studenti presenteranno a Zurigo i propri risultati e nel corso di questi giorni sono a disposizione per domande e interviste sulla loro esperienza.