Applicare la linguistica nella societÓ in mutamento (04.02.2008)

Ogni due anni l’Associazione Svizzera di Linguistica Applicata (VALS-ASLA) organizza un convegno per promuovere lo scambio e l'informazione nell'ambito della linguistica applicata. Dopo aver toccato diverse città della Svizzera tedesca e francese, quest’anno il forum avrà luogo a Lugano, presso l’Università della Svizzera italiana. Giovedì 7 e venerdì 8 febbraio il campus dell’USI accoglierà più di 100 ricercatori del campo provenienti da tutta Europa e dagli Stati Uniti, che discuteranno l’impatto dei rapidi mutamenti della società sulla linguistica applicata e le nuove sfide metodologiche che questa disciplina si appresta ad affrontare. La maggior parte dei lavori – che si svolgerà, come da tradizione, in diverse lingue – avverrà a porte chiuse.

Unica eccezione: l’intervento di Bruno Moretti (Università di Berna / Osservatorio linguistico della Svizzera italiana) che giovedì, a partire dalle 18.15, terrà una conferenza aperta al pubblico, in italiano, su temi di grande interesse per il contesto svizzero. Il prof. Moretti discuterà vari aspetti dell’applicabilità della linguistica fornendo esempi di questioni aperte e concentrandosi in particolare sul trasferimento nell’insegnamento dei risultati della ricerca sull’acquisizione spontanea delle seconde lingue. Su questi principi innovativi si basa, infatti, la sperimentazione di un curriculum “minimo” d’italiano destinato idealmente agli studenti delle scuole dell’obbligo di tutta la Svizzera, che il prof. Moretti ha condotto entro il Programma Nazionale di Ricerca 56.

Applicare la linguistica nella società in mutamento
Auditorium
Giovedì 7 febbraio 2008
18:15 – 19:30
Seguirà aperitivo