Immersione nell’informatica ticinese per studenti liceali svizzeri tedeschi (27.08.2008)

L’Università della Svizzera italiana, in collaborazione con la fondazione Scienza e gioventù (www.sjf.ch) e nel contesto delle attività di informatica08 (www.informatica08.ch), ha organizzato dal 25 al 29 di questo mese una settimana di studio sull’informatica. L’obiettivo è quello di offrire a tutti gli studenti liceali e agli apprendisti svizzeri interessati la possibilità di avvicinarsi alla ricerca di punta in questo settore, grazie a delle giornate di vera immersione nelle molteplici applicazioni informatiche che caratterizzano la vita di tutti i giorni.

La settimana di studio, organizzata con altre Università e Scuole professionali in contemporanea a Basilea, Friburgo, Ginevra, Neuchâtel, Windisch e Zurigo, ha portato a Lugano otto liceali dalla Svizzera tedesca e dal Ticino (Esteban Joël Marin, Adrian Vogel, Lukas Limacher, Yvonne Salvisberg, Tobias Brühwiler, Thierry Pletscher, Jacopo Oswald, Arthur Schwaninger) che – assistiti dai dottorandi e dai ricercatori della Facoltà di informatica dell’USI – stanno sviluppando lavori di ricerca sui temi più caldi della disciplina, dal nuovo web all’IPhone, dalla grafica alla robotica.

I progetti elaborati saranno poi presentati pubblicamente il prossimo venerdì 29 agosto presso il Technopark di Zurigo, in occasione della giornata nazionale dell’informatica (http://informatica08.ch/de/Tag_der_Informatik.html), dove grandi aziende, istituzioni e organizzazioni professionali si confronteranno sul grande sviluppo che attende questo settore e sulle interessanti prospettive professionali che si continuano ad aprire per i futuri studenti di scienze informatiche.

Nella foto scaricabile gli otto liceali con i ricercatori che li hanno assistiti, Domenico Bianculli, Alessandra Gorla, Antonio Taddeo, Luca Mazzola e il project manager della Facoltà di informatica Mauro Prevostini.