La Commissione europea investe 30 milioni di euro per promuovere la ricerca sui vaccini: l'IRB Ŕ parte del programma (29.09.2011)

Il 1° ottobre 2011 avrà inizio il programma di ricerca Advanced Immunization Technologies (ADITEC) – che porterà allo sviluppo della prossima generazione di vaccini umani con nuove e più potenti tecnologie di immunizzazione. ADITEC è co-finanziato con 30 milioni di euro dalla Commissione europea, per costruire una solida piattaforma per l'innovazione in questo settore chiave ad elevato impatto socio-economico. Scienziati provenienti da 42 istituzioni e da 13 paesi collaboreranno a questo nuovo programma.

Tre gruppi dell’IRB sono tra i 42 partner di ricerca coinvolti nel progetto ADITEC. Utilizzando le tecnologie sviluppate presso l'IRB, i gruppi del Prof. Lanzavecchia e della Dr.ssa Sallusto identificheranno i meccanismi chiave della risposta di cellule T e B memoria coinvolte nella protezione immunologica. In parallelo, il gruppo della Dr.ssa Uguccioni studierà l'espressione e l'attività di molecole chiave (chemochine, citochine e loro recettori) che orchestrano la migrazione cellulare alle mucose. Queste ricerche contribuiranno a chiarire i meccanismi coinvolti nella immunità mucosale, con l'obiettivo finale di elaborare nuove strategie di immunizzazione.

"Siamo in un momento unico nella storia dei vaccini", spiega Rino Rappuoli, coordinatore di ADITEC e presidente della Sclavo Vaccines Association (SVA)che ha sede a Siena. "Il progresso nella scienza e nella tecnologia permette di ottenere ciò che prima era ritenuto impossibile. Le nuove tecnologie stanno aiutando a combattere quelle malattie per le quali, fino ad ora, nuovi vaccini non hanno potuto essere sviluppati. Tuttavia, un unico laboratorio non può affrontare la moderna scienza sui vaccini da solo. Per questo abbiamo creato questo consorzio con scienziati provenienti da 42 istituzioni per produrre in modo collaborativo le conoscenze necessarie per lo sviluppo di nuove e potenti tecnologie di immunizzazione per la prossima generazione di vaccini per l’uomo".

ADITEC è composto da un team di università e istituti di ricerca europei affiancati da famose istituzioni statunitensi. Il progetto è rafforzato dalla partecipazione di importanti industrie europee, sia farmaceutiche che piccole aziende biotecnologiche. Queste industrie si stanno concentrando su specifiche tecnologie innovative che permettano la somministrazione di migliori e più sicuri vaccini. Inoltre, l'Organizzazione Mondiale della Sanità sostiene il progetto come senior partner, assicurando che vengano presi in considerazione anche gli aspetti generali legati alla salute.

Dalla ricerca di base alla salute pubblica

Questo programma di ricerca copre una vasta gamma di aspetti cruciali della vaccinazione: dalla ricerca di base o di nuove tecnologie di sperimentazione, alla clinica ed alla salute pubblica. Il progetto porterà ad una maggiore sicurezza dei vaccini e dei loro componenti, ad individuare nuove vie e dispositivi di somministrazione, ad ottimizzare le strategie di vaccinazione, ad ottimizzare formulazioni e modalità di vaccinazione per le diverse fasce di età, a migliorare le conoscenze sulla vaccinazione in corso di malattie croniche e genetiche ed infine a diffondere la conoscenza sulle nuove tecnologie disponibili.

Coordinatori del progetto: Rino Rappuoli e Donata Medaglini
Sclavo Vaccines Association (SVA), Siena (Italia)
info@associazionesclavo.org

Tel: + 39-0577-233307