Il lavoro delle donne nelle montagne europee. Esperienze a confronto tra formazione, attivitą, professioni e significati sociali, xviii-xx secolo (01.09.2008)

Convegno internazionale, Mendrisio, Accademia di architettura, 11-13 settembre 2008 (scarica la locandina, pdf 204 KB)

Giovedì 11, venerdì 12 e sabato 13 settembre 2008 si terrà presso l’Accademia di architettura di Mendrisio (Università della Svizzera italiana) un convegno internazionale dedicato al lavoro delle donne nelle montagne europee tra XVIII e XX secolo.

Per lungo tempo, il lavoro delle donne nelle economie e nelle società di montagna si è svolto prevalentemente nel quadro di una precisa divisione sessuale del lavoro che attribuiva loro i ruoli e le attività più umili e meno valorizzati dal punto di vista sociale. Ciò potrebbe far pensare alle montagne europee come agli ultimi lembi di arcaismo, a un mondo periferico e condannato al ritardo sociale e culturale.

La realtà che scaturisce dalle ricerche storiche suggerisce tuttavia delle conclusioni più sfumate. Anche nelle montagne, le donne hanno saputo partecipare in qualità di attrici di primo piano alla vita economica e sociale locale e regionale, assicurandosi spazi di attività innovativi, che hanno favorito dei percorsi di emancipazione, in alcuni casi indipendenti dall’accesso al mondo delle professioni. I contributi si soffermeranno inoltre sulle rappresentazioni del lavoro delle donne, occupandosi in particolare di fonti letterarie e autobiografiche che illustrano il modo in cui la costruzione dell’identità femminile era legata ai lavori da loro svolti.

Al convegno, organizzato dall’Università di Losanna, con il Laboratorio di Storia delle Alpi dell’Università della Svizzera italiana, l’Associazione Archivi Riuniti delle Donne Ticino ed il Laboratoire de Recherches historiques dell’Università di Grenoble, parteciperanno 25 specialiste e specialisti della storia di genere e di storia sociale provenienti da varie Università e centri di ricerca europei. Sarà inoltre proiettato un documentario dal titolo: Nato in montagna, riti e tradizioni della nascita nelle valli alpine nella prima metà del XX secolo realizzato da Rosangela Tentori dell’Associazione Gente di Montagna (Bergamo) sulla base di testimonianze della prima metà del Novecento.

La partecipazione al convegno è libera.

Gli interventi si terranno presso l’aula C 3.89 al terzo piano di Palazzo Canavée (Accademia di architettura, Via Canavée 5, 6850 Mendrisio, Svizzera).

Informazioni: Nelly Valsangiacomo, Università di Losanna, tel. +41 79 642 57 19, nelly.valsangiacomo@unil.ch