Il museo Benaki di Atene accoglie la mostra su Panos Koulermos (31.05.2006)

L’esposizione Panos Koulermos 1933-1999. Dal Razionalismo alla Tendenza sarà inaugurata lunedì 5 giugno 2006 alle ore 20 presso la sede espositiva del prestigioso Museo Benaki di Atene (Pireos Street 138 & Andronikou). La mostra, promossa dall’Accademia di architettura dell’Università della Svizzera italiana e dall’Archivio del Moderno, al quale è stato donato l’archivio professionale di Panos Koulermos, è stata proposta per la prima volta all’Accademia di Mendrisio dal dicembre 2004 al febbraio 2005 e successivamente inaugurata a Nicosia presso il Famagusta Cultural Gate Center nell’autunno 2005.
La donazione dell’archivio di Koulermos all’Archivio del Moderno ha permesso l’avvio di una ricerca triennale sull’attività progettuale dell’architetto greco-cipriota sostenuta dal Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca Scientifica. La mostra si propone pertanto di dare ampia visibilità ai risultati della ricerca e di far conoscere al pubblico le tappe più significative del percorso professionale e didattico di Panos Koulermos.

Interverranno alla vernice Letizia Tedeschi, direttrice dell’Archivio del Moderno, Maro Adami, direttrice del Neohellenic Architecture Archivio del Museo Benaki, Nikos Kalogeras, Spyros Amourgis e Andreas Giacoumakatos dell’Istituto Ellenico d’architettura d’Atene, Philippe Brandt, in rappresentanza dell’Ambasciata di Svizzera in Grecia, e Myria Antoniadou della House of Cyprus.

Panos Koulermos nasce a Cipro nel 1933. Lascia l’isola a 18 anni per iniziare il suo lungo viaggio intorno al mondo. La prima tappa è Londra, dove studia architettura al Polytechnic of Central London, School of Architecture and Planning (oggi Westminster University). Nel 1962 si trasferisce a Milano per studiare urbanistica al Politecnico. Tre anni dopo si sposta con la famiglia a Atene dove si dedica alla pratica dell’architettura. Il passo successivo, nel 1973, è Los Angeles, dove si ferma per 23 anni e, accanto al proprio studio d’architettura, è titolare di una cattedra di progettazione alla University of Southern California, di cui sarà anche rettore. Nel 1996 fa ritorno in Europa per diventare uno dei membri fondatori e professore di progettazione della nuova Accademia di architettura di Mendrisio. Nel 1999 muore improvvisamente mentre si trova all’Università della Carolina del Nord.

Koulermos ha insegnato in diverse scuole d’architettura in Europa e in America: in Europa presso l’Istituto Universitario d’Architettura di Venezia, il Politecnico di Milano, l’Architectural Association di Londra e l’Università d’Atene; in America presso la University of Illinois School of Architecture di Chicago, la School of Architecture University of California di Berkeley, la UCLA, la Harvard University, la Cornell University, la Columbia University, la Cooper Union, la Universidad Nacional Autonoma de Mexico e l’Universidad Autonoma de Nuevo Leon di Monterrey.

La mostra ha il patrocinio del Dipartimento Federale dell’Interno della Svizzera, nonché del Ministero della Cultura della Grecia e del Ministero dell’Istruzione e della Cultura di Cipro; beneficia inoltre del contributo di Pro Helvetia.

Nel dicembre 2004, in occasione dell’apertura della mostra a Mendrisio, è stato pubblicato il volume monografico Panos Koulermos. Opera completa a cura di Kenneth Frampton, pubblicato dalle Edizioni dell’Accademia di architettura nella collana Archivio del Moderno. Il volume presenta saggi di Kenneth Frampton, Andreas Giacumacatos, Rolando Bellini, Spyros Amourgis, Nikos Kalogeras e offre un’analisi completa di Panos Koulermos firmata da Gennaro Postiglione.

Date della mostra:
Martedì 6 giugno - domenica 2 luglio 2006

Luogo:
Museo Benaki
Pireos Street 138 & Andronikou
Atene

Informazioni:

Amanda Prada, Responsabile comunicazione e conferenze, Accademia di architettura di Mendrisio, tel.: +41 58 666 58 69, e-mail: aprada@usi.ch

Invito (pdf, 248 Kb)